Siamo la quarta generazione di una famiglia che da quasi 100 anni coltiva la passione per un antico mestiere: quello di macellaio.

La bottega Damini fu aperta dal bisnonno paterno attorno agli anni ’20 a San Giovanni Ilarione. Ed è proprio in questo paesino situato sulle colline veronesi che ha inizio la nostra storia. Ogni settimana i nonni si recavano dai piccoli contadini della zona per “fare visita” agli animali che avevano visto nascere. All’epoca non esisteva ancora una classificazione ufficiale delle razze bovine: l’esperienza, l’intuito e soprattutto lo stretto legame con l’allevatore, portava sempre alla scelta delle bestie migliori. Seguiva poi una lunga contrattazione, che si chiudeva con una stretta di mano particolare, vincolante più di un qualsiasi contratto scritto. Era un patto “indissolubile”, regolamentato da un solo principio: il rispetto per la parola data.

Da sempre il nome Damini è sinonimo di serietà, rispetto e qualità. Ancora oggi il nostro modo di lavorare è quello di una volta: come i nostri nonni e genitori ci hanno insegnato, abbiamo cercato a lungo e siamo riusciti a trovare i “nostri” allevatori, “fuoriclasse” della carne, che crescono i nostri animali con un’alimentazione sana, naturale, attenta al benessere dell’animale e minuziosamente controllata. Proprio come piace a noi!